18 giugno 2008

DELITTI PERFETTI. Attenti ad acquistare set di coltelli in tv

Ma benedett’uomo, lo sa che i magistrati lo vedono come il fumo negli occhi, e che ogni volta che lui si insedia a Palazzo Chigi tirano fuori ogni genere di imputazioni e processi. Sarà pure una vittima, ma il Cavaliere certe accuse se le cerca. Prendiamo il caso dei coltelli. Che bisogno aveva di acquistare un nuovo set di affilatissimi coltelli? Non è una provocazione della Sorte? Come se poi in cucina ci fosse lui e non il suo cuoco. (In quanto alla moglie Veronica, ha l’aria intellettuale di chi non sa cucinare neanche un uovo al tegamino).
Non solo, ma ha comperato la serie di coltelli addirittura pubblicamente, in una televendita, come riferisce non la Gazzetta di Roccasecca ma il Corriere della Sera. Dico io, ma si può essere più imprudenti? Con milioni di telespettatori testimoni a carico?
Anzi, lì per lì, i buoni conduttori del programma televisivo di televendite avevano pensato al solito scherzo d’un buontempone. La voce era perfetta, ma ormai i Fiorello che imitano Berlusconi non mancano. Però carta canta, e di fronte agli estremi del bancomat e all’indirizzo della villa di Macherio dove inviare i coltelli, si sono dovuti ricredere.
"Conveniente" il set di coltelli? Non sappiamo. Fatto sta che subito dopo l’azzardato acquisto pubblico di coltelli da parte di Berlusconi, due episodi gravissimi accadevano. Guarda la malasorte. Sempre il Corriere della Sera online poche ore dopo (i delitti perfetti, si sa, si compiono in una manciata di minuti, tra due alibi) annunciava che nelle campagne di Ugento (Lecce) era stato ritrovato il coltello dell’omicidio Basile. Gli accertamenti diranno se è quello del delitto. Ma intanto, mettetevi nei panni degli investigatori: con quel po’ po’ di indizio a carico del premier, che dovrebbero fare? Ditelo voi.
Non solo, ma quando la jella ci si mette, il Popolo della Libertà non va a stravincere in modo plebiscitario in Sicilia, nota patria del coltello, tanto che pare che i contadini locali lo usino ormai al posto della forchetta, anche per arrotolare gli spaghetti? Ahi, ahi, Cavaliere, cominciano ad esserci indizi convergenti.
Nel frattempo, mentre a Palazzo Chigi si attendono nuove comunicazioni giudiziarie, i set di coltelli (ma che ci avranno mai da tagliare ‘sti italiani?) vanno a ruba nelle televendite della cattivissima Vanna Marchi, richiamata a furor di popolo siculo in permesso speciale dal carcere per una, diciamo così, "televendita di beneficienza". A chi? A se stessa, of course. Col bollino "Berlusconi’s Knife" ora costano il doppio: tanto poi con villa Macherio fanno a metà, capito er business?
Naturalmente, per salvarsi dall’accusa di "incitamento a compiere delitti" la confezione speciale "per appassionati di riti voodoo" ("Uccidi virtualmente il tuo capo-ufficio", "Finisci tra una pietanza e l'altra il tuo convivente", "Invita per l'ultima cena il tuo avversario politico", erano gli slogan davvero di cattivo gusto della manchette pubblicitaria), una postilla in caratteri piccolissimi, secondo le recenti norme UE, spiega che "non bisogna provare questi coltelli su bambini minori di 6 anni". Così rientriamo nella legge.
.
JAZZ. La grande orchestra di Fletcher Henderson, in una tarda (1937) versione del celebre Stampede del 1926 (cfr. Study in Frustation). Qui siamo alla fine della carriera del genio Fletcher, quando si era ridotto ad arrangiare per Goodman. Qui il tutti orchestrale ha la meglio sul solismo (brevi soli di Emmett Berry tp e Chu Berry tenor). Il brano è irriconoscibile, ma diversamente delizioso. Piuttosto si apprezzi la raffinata regia dell'aitore del video: un disco a 78 gira su un pregiato mobile di radica dell'epoca con un rarissimo cambiadischi automatico perfettamente funzionante. Una cura della ricostruzione filologica quasi commovente. E per essere un 78 giri la riproduzione è accettabile.

Etichette: , , ,

2 Comments:

Anonymous elisa said...

Molto divertente, al limite dell'incredibile le due coincidenze e il set eBay...:-)

18 giugno 2008 18:55  
Anonymous madame pompadour said...

Incredibile.

18 giugno 2008 21:31  

Posta un commento

<< Home