28 maggio 2009

VOCABOLARIO. Kinesiterapista se maschio, ma prostituta se femmina

"Cortigiano"? Attenti a non fare errori quando scrivete. Se vi riferite ad un maschio, la parola significa soltanto "nobiluomo di Corte", se invece si tratta d'una donna è segno che volete dire "puttana", "prostituta", "mignotta".
"Mignotta"? Ma è un termine romanesco, volgare, irriferibile! Nient'affatto, anzi deriva da un'espressione colta, antica, perfino semanticamente neutra, ed ha un'origine curiosa: l'hanno inventata i preti. E' una definizione della burocrazia ecclesiastica del 700, quando la Chiesa cominciò a tenere l'anagrafe dei nati in ciascuna parrocchia. Il neonato trovatello veniva schedato dal parroco come "figlio di madre ignota", abbreviato in "figlio di m.ignota".
Epiteto rimasto tuttora nel linguaggio popolare, a denotare un tipo aggressivo, capace di tutto, che si destreggia cinicamente nella vita, quindi molto furbo. A Roma, in Toscana e Umbria è perciò anche un epiteto elogiativo, nello slang degli studenti e della mala.
E la madre del "figlio di m.ignota"? Doveva essere stata una poco di buono sul piano sessuale, dedussero crudelmente preti e popolino, giudicando puttane anche le povere e incolpevoli ragazze-madri, spesso "sedotte e abbandonate". Eppure, "mignotta" restò come marchio d'infamia.
Ma torniamo al maschilismo del nostro vocabolario.
L'evidenza è tale che anche i maschilisti italiani più inveterati saranno costretti a sorridere per nascondere elegantemente una certa vergogna. Basti dire che per "massaggiatore" in italiano s'intende un esperto di kinesiterapia, mentre la "massaggiatrice" è una prostituta che esercita in casa, e che fino a ieri nell'era pre-internet degli annunci economici sui giornali non faceva nulla per rifiutare l'equivoco semantico, anzi: "A.A.A. massaggiatrice offresi, citofono, ingresso indipendente..."
Insomma, è terribilmente maschilista e antifemminile il vocabolario della nostra bella lingua, lessicalmente una delle più ricche del mondo, perché ancora ha ufficialmente in vigore i termini del Trecento. Questo, caso unico in Occidente, permette non solo a pochi specialisti universitari, ma anche ad una qualunque persona con un buon liceo classico di leggere e capire al volo, p.es., il Decamerone del Boccaccio, padre della lingua italiana.

In pratica, sono numerose le parole che al maschile hanno un significato alto, positivo o neutro; mentre al femminile diventano un appellativo insultante per la donna. Praticamente tante variazioni su un tema unico: puttana, prostituta.
E' possibile vederlo scorrendo gli esempi che seguono, raccolti dall'amico napoletano Achille Della Ragione, versatile figura di uomo di cultura, medico ginecologo, esperto d'arte e storia locale, ricco tuttora - nonostante le vicissitudini che ha subìto - di quel gusto per l'humour che è tipico delle persone intelligenti:.
.
Accompagnatore – Musicista che intona la base musicale
Accompagnatrice – Puttana
Buon uomo – Soggetto mite e pacifico
Buona donna – Puttana
Compiacente – Disponibile a favorire il prossimo
Compiacente - Puttana
Cortigiano – Gentiluomo di palazzo
Cortigiana – Puttana
Cubista – Pittore seguace del cubismo
Cubista – Puttana
Disponibile – Gentile e premuroso
Disponibile – Puttana
Intrattenitore – Affabulatore socievole
Intrattenitrice – Puttana
Leggero – Di peso modesto, oppure frivolo
Leggera – Puttana
Maiale – Animale domestico
Maiala – Puttana
Massaggiatore – Specialista in kinesiterapia
Massaggiatrice – Puttana
Mondano – Frequentatore della buona società
Mondana – Puttana
Omaccio – Un tipo robusto e minaccioso
Donnaccia – Puttana
Ometto – Un tipo piccolo ed inoffensivo
Donnetta - Puttana
Passeggiatore – Amante del camminare
Passeggiatrice – Puttana
Peripatetico – Filosofo greco che deambulava filosofeggiando nel Peripato
Peripatetica – Puttana
Prezzolato – Corrotto
Prezzolata – Puttana
Professionista – Medico, avvocato, ingegnere, architetto, notaio
Professionista – Puttana
Segretario particolare - Portaborse
Segretaria particolare – Puttana
Squillo – Suono della tromba o del telefono
Squillo – Puttana
Tenutario – Proprietario terriero (di una "tenuta")
Tenutaria – Puttana che ha fatto carriera e gestisce una casa di tolleranza
Uomo allegro – Bonario, barzellettiere
Donnina allegra – Puttana
Uomo con un passato – Una persona con una vita degna di essere raccontata
Donna con un passato – Puttana
Uomo da niente – Un poveraccio, miserabile
Donna da niente – Puttana
Uomo da poco – Un miserabile
Donna da poco – Puttana
Uomo d’alto bordo – Personaggio importante, altolocato
Donna d’alto bordo – Puttana di lusso
Uomo di strada – Un tipo losco, poco raccomandabile
Donna di strada – Puttana
Uomo facile – Un tipo accomodante
Donna facile - Puttana
Uomo pubblico – Personaggio famoso
Donna pubblica – Puttana
Toro – Un uomo vigoroso
Vacca – Puttana
Zoccolo – Tipo di calzatura
Zoccola – Puttana
g
JAZZ. Il geniale chitarrista hard-bop Wes Montgomery, riconoscibile dal suo inconfondibile stile e dalla tecnica a blocs of chords, nel 1965 col Trio di Pim Jacobs nel bellissimo brano bebop
Nica’s Dream (durata: 8:59).

Etichette: , , , , ,

3 Comments:

Anonymous Aladino said...

Ganzo! Complimenti: me le rivendo tra le amiche.

28 maggio 2009 23:06  
Blogger Nico Valerio said...

Come diritto d'autore pagherai un caffè alla napoletana ad Achille e una spremuta d'arancia a me...:-)
Se citi, invece è gratis...

28 maggio 2009 23:09  
Anonymous Lady Godiva said...

Tutto molto vero, e... amaro.

29 maggio 2009 11:52  

Posta un commento

<< Home